Edizioni precedenti

La Storia di Natural…mente Scuola

Anno 2015- 2016 – Ottava edizione
Il progetto rivolto alle scuole secondarie di secondo grado della Puglia ha coinvolto 37 scuole, 80 classi e circa 1.700 studenti. Anche in questa edizione molte prestigiose Istituzioni hanno concesso il loro patrocinio morale all’iniziativa: la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la Regione Puglia, il Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca – attraverso l’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia. La grande novità di questa annualità  è stato il coinvolgente evento esperienziale StartUP School Lab che, presso il Campus Ecotekne Università del Salento, ha visto i finalisti del Concorso  confrontarsi concretamente sullo sviluppo delle loro idee di StartUp con le Aziende e le Università coinvolte. Anche quest’anno attraverso la «Campagna di Crowdfunding» gli studenti hanno ricercato il consenso della rete e delle aziende del loro territorio. Il concorso finale in questa edizione è stato caratterizzato da due specifiche categorie di partecipazione: 1^ categoria – Prodotti e Tecnologie per l’Aeronautica e l’Aerospazio; 2^ categoria – Prodotti e Servizi per il Viaggio aereo sostenibile. Vincitori assoluti sono stati, per la 1^ categoria di concorso, gli studenti della Classe III C dell’Istituto “Amaldi” di Massafra (TA) con l’idea “Bio Fly Company” e, per la 2^ categoria di concorso,  gli studenti delle Classi IV e V D Turismo, III e IV A Sistemi Informativi Aziendali, IV e V A Servizi Commerciali dell’Istituto “Bachelet” di Copertino (LE), con l’idea “TakeItApp”. Due studenti di ciascuna delle 2 scuole vincitrici, accompagnati dal loro docente, hanno partecipato ad un viaggio didattico presso presso il Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Londra – Farnborough. Sono state inoltre assegnate 6 menzioni speciali, consistenti in assegni per acquisto di materiale didattico, 3 per ogni categoria di concorso, alle seguenti scuole:  Istituto “Righi” di Taranto – Classe II L; Liceo “Lilla” di Oria (BR) – Classi IV A, IV B e IV C; Liceo “Don Tonino Bello” di Copertino (LE) – Classi III A scientifico e III A classico; Istituto “Amaldi” di Statte (TA) – Classi III F e III G; Istituto “Don Milani – Pertini” di Grottaglie (TA) – Classi IV A e V A; Liceo “Fermi” di Bari – Classe IV D. Anche i due tutor universitari che maggiormente sono emersi nel supporto alla creazione delle idee starUP sono stati premiati ciascuno con una borsa di studio in denaro: Michele Bruselles per il Politecnico di Bari e Marco Prato per l’Università del Salento.

Anno 2014- 2015 – Settima edizione
Il progetto ha coinvolto le scuole secondarie di secondo grado della Puglia e ottenuto il   patrocinio morale della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, della Regione Puglia, del Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese e del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca – attraverso l’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia. Questa edizione è stata caratterizzata dall’introduzione degli incontri con esperti nelle scuole e della «Campagna di Crowdfunding» che ha visto gli studenti cimentarsi in un’attività di ricerca del consenso della rete e delle aziende del loro territorio. In totale oltre 3.000 utenti della rete e più di 50 aziende hanno votato le 16 idee in concorso durante il mese di aprile 2015 in cui si è svolta la campagna. Le 6 classi finaliste hanno avuto la possibilità di visitare lo stabilimento di produzione di Avio Aero di Brindisi.  Vincitori assoluti dell’edizione 2014/2015 sono stati gli studenti delle Classi IVA Liceo scientifico, IVA e IVB informatica, IVA meccanica e VA elettronica dell’Istituto di Istruzione Superiore “Oreste Del Prete” di Sava (TA), con l’idea “Carbon Security”. Due studenti, accompagnati dal loro docente, hanno visitato il Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Le Bourget– Parigi.

Anno 2013- 2014 – Sesta edizione
Il progetto ha coinvolto le scuole secondarie di secondo grado della Puglia e per la prima volta anche quelle della Campania. Ha visto inoltre il coinvolgimento di prestigiose realtà universitarie e di una Scuola di Alta Formazione: Politecnico di Bari, Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Stoà. Il consolidato supporto del Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese, e per la prima volta anche del Distretto Aerospaziale della Campania, ha favorito un maggior approfondimento sulle tematiche inerenti il settore aeronautico, avvicinando concretamente i ragazzi al focus progettuale. L’iniziativa ha ottenuto anche per questa edizione il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e il patrocinio della Regione Puglia e della Regione Campania. Il concorso ha permesso alle classi vincitrici ex aequo di visitare lo Stabilimento Alenia Aermacchi di Monteiasi – Grottaglie (Ta), dove vengono realizzati lo stabilizzatore orizzontale e la sezione centrale e centro-posteriore della fusoliera del Boeing 787 Dreamliner. Inoltre quattro studenti (due per ogni classe) e i professori delle classi 4 AA dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Righi” di Taranto e Classi 3 E – 4 A del  Liceo Classico “Pietro Giannone” di Caserta hanno partecipato a un viaggio-didattico presso presso il Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Londra – Farnborough.

Anno 2012-2013 – Quinta edizione
Per la prima volta l’Università – e nello specifico il Politecnico di Bari – e le aziende presenti nel territorio, hanno partecipato attivamente al percorso didattico. Alcuni relatori universitari e laureandi hanno accompagnato e sostenuto l’attività degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado per la realizzazione del Business Plan di un’impresa sostenibile. La collaborazione con il Distretto Aerospaziale Pugliese ha permesso di organizzare cinque seminari di approfondimento: uno in ogni provincia aderente al progetto. Inoltre, presso l’Istituto di Istruzione Superiore “A. Pacinotti” di Taranto, gli studenti di Natural..mente scuola hanno avuto la grande opportunità di incontrare e confrontarsi con l’astronauta dell’ESA Roberto Vittori. L’iniziativa ha ottenuto nuovamente il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – attraverso l’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, nonché il patrocinio della Regione Puglia e del Distretto Aerospaziale Pugliese. Il concorso finale prevedeva la realizzazione di un Business Plan e del relativo spot di lancio di una impresa sostenibile. Le classi vincitrici ex aequo hanno partecipato a una visita didattica dello stabilimento di Alenia Aermacchi in Monteiasi-Grottaglie (Ta). Due studenti e un professore dell’Istituto Tecnico Industriale “Amaldi” di Statte (TA), vincitrice assoluta, hanno visitato il Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Parigi – Le Bourget. Il laureando del Politecnico che ha seguito i lavori della classe vincitrice, ha invece svolto uno stage presso lo stabilimento di Alenia Aermacchi di Monteiasi – Grottaglie (Ta).

Anno 2011- 2012 – Quarta edizione
L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, nonché il patrocinio della Regione Puglia e del Distretto Aerospaziale Pugliese. Il tema dello sviluppo sostenibile è stato affrontato attraverso due macroaree: Innovazione tecnologica e Mobilità sostenibile. La Facoltà di Ingegneria  dell’Università di Roma Tre – Dipartimento di Elettronica Applicata, ha curato i contenuti e gli approfondimenti tematici, nonché le esercitazioni per gli studenti. I ragazzi hanno partecipato al concorso Il giro del mondo in 28 giorni nel quale hanno organizzato un viaggio intorno al mondo con il minor impatto ambientale possibile, e quindi con la minor emissione di CO2. Le classi vincitrici ex aequo visitato lo stabilimento di Alenia Aermacchi in Monteiasi-Grottaglie (Ta). Inoltre 2 studenti e un professore, della classe IIIB del Liceo Scientifico D.De Ruggieri di Massafra, la vincitrice assoluta, hanno partecipato a un viaggio-didattico presso il Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Londra – Farnborough.

Anno 2010 – 2011 – Terza edizione
Il progetto ha raggiunto tutte le 440 scuole della Puglia. Il concorso finale Video-sosteniamo l’ambiente ha permesso a 2 studenti e a un professore della classe VD del Liceo Scientifico “E. Fermi” di Bari di visitare il Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Parigi – Le Bourget.

Anno 2009 – 2010 – Seconda edizione
Il successo dell’iniziativa ha permesso di estenderne il target, arrivando al coinvolgimento dell’intera regione Puglia durante l’a.s.  2009/2010 per un totale di 423 scuole secondarie di primo grado e 6.394 classi. Il progetto è stato inserito tra le attività promosse della Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile – ESS (9-15 novembre 2009) nel cui ambito sono stati realizzati tre laboratori scientifici in altrettante scuole di Foggia, Taranto e Grottaglie. Le successive edizioni del progetto si sono rivolte alle scuole secondarie di secondo grado.

Anno 2008 – 2009 – Prima edizione
Natural..mente Scuola è stato realizzato per la prima volta nell’anno  2008/2009 nella Provincia di Taranto, dove Boeing è radicata grazie a una fase operativa del programma internazionale per il 787 Dreamliner realizzata nello stabilimento di Monteiasi-Grottaglie di Alenia Aermacchi. La prima edizione ha coinvolto ben 600 classi di 38 scuole secondarie di primo grado.