Promotori

Boeing

Edizioni: dalla prima alla nona

The Boeing Company è la maggiore industria aerospaziale del mondo, con un patrimonio di conoscenze che sintetizzano la storia stessa dell’aviazione. Oltre ad essere il più grande costruttore al mondo di velivoli complessivamente considerati, opera anche nel campo dei sistemi di difesa e di comunicazione, offre soluzioni network-centriche e servizi di lancio spaziale e produce elicotteri, satelliti e razzi vettori.
Basata a Chicago, Boeing ha più di 168.000 dipendenti negli Stati Uniti e in oltre 65 paesi; ha realizzato un fatturato di 86,6 miliardi di dollari nel 2013.
Boeing ha stretti rapporti con l’industria aerospaziale e di difesa italiana, con le forze armate e con le compagnie aeree. La collaborazione comprende partnership con Finmeccanica e le sue società controllate come Alenia Aermacchi (per il 787 Dreamliner) e AgustaWestland (per i nuovi elicotteri ICH-47F destinati all’Esercito). Altre attività di collaborazione riguardano Alenia Aermacchi, Oto Melara, Thales Alenia Space Italia, Telespazio e Umbra Cuscinetti. Sette compagnie aeree italiane operano con 60 aerei Boeing. Aerei Boeing AV-8B sono in servizio con la Marina Militare, mentre gli elicotteri Chinook dell’Esercito hanno partecipato a operazioni di aiuto umanitario in diversi continenti. L’Aeronautica Militare ha ricevuto tutti i suoi quattro nuovi aerei di rifornimento in volo KC-767A. Boeing ha circa 300 dipendenti in Italia, compresa la divisione marittima della controllata Jeppesen, a Massa.
Attraverso la funzione Global Corporate Citizenship Boeing mira a garantire la sicurezza dei luoghi di lavoro, il rispetto e la protezione dell’ambiente circostante: la strategia adottata è quella di una stretta collaborazione con le comunità che ospitano gli stabilimenti, sostenendo con risorse e volontariato l’istruzione, la cultura e altre cause meritevoli. Secondo questo approccio ogni comunità è considerata come un sistema complesso, e nel rispetto di tutte le sue componenti, si cercano costantemente collegamenti e sinergie per raggiungere i migliori benefici per la comunità.
Le parti del sistema sono rappresentate da cinque aree di investimento principali, ognuna con i propri obiettivi necessari per la definizione degli sforzi di investimento per la comunità; nello specifico troviamo:
1) Educazione
2) Salute e servizi umanitari
3) Arte e Cultura
4) Civica
5) Ambiente

leonardonorm
Edizioni: dalla prima alla nona, esclusa la settima

Leonardo Company – Finmeccanica è tra le prime dieci società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza e la principale azienda industriale italiana. Operativa da gennaio 2016 come one company organizzata in Divisioni di business (Elicotteri; Velivoli; Aerostrutture; Sistemi Avionici e Spaziali; Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale; Sistemi di Difesa; Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni), Leonardo Company compete sui più importanti mercati internazionali facendo leva sulle proprie aree di leadership tecnologica e di prodotto. Quotata alla Borsa di Milano (FNC IM; SIFI.MI), al 31 dicembre 2014 Finmeccanica ha registrato ricavi consolidati restated pari a 12,8 miliardi di euro e vanta una rilevante presenza industriale in Italia, Regno Unito e USA. Il 28 aprile del 2016 l’Assemblea degli Azionisti approva la modifica della denominazione sociale della nostra azienda. Dopo 68 anni di storia, il marchio che, dal dopoguerra ai nostri giorni, è stato sinonimo di innovazione nell’industria ad alta tecnologia, si rinnova nel segno di Leonardo da Vinci, genio italiano che appartiene al mondo. Leonardo Company è un’azienda che porta con sé il solido patrimonio di competenze espresse dalle aziende del Gruppo confluite nella One Company e ne fa il volano di un nuovo capitolo di sviluppo.

 

GE AVIO

Ottava e nona edizione

Avio Aero è un business di GE Aviation che opera nella progettazione, produzione e manutenzione di componenti e sistemi per l’aeronautica civile e militare.
È il centro d’eccellenza dell’intero gruppo General Electric nel campo delle trasmissioni meccaniche e delle turbine di bassa pressione. In Italia ha oltre 4.000 dipendenti impiegati nella sede principale di Rivalta di Torino, dove c’è anche il più grande insediamento produttivo, e negli importanti stabilimenti di Brindisi e Pomigliano d’Arco (Napoli).
All’estero, conta uno stabilimento in Polonia. A partire dal 1908, e per oltre un secolo, l’azienda ha tracciato la strada in numerose sfide tecnologiche. Attraverso continui investimenti in ricerca e sviluppo e grazie a una consolidata rete di relazioni con le principali università e centri di ricerca internazionali, Avio Aero ha sviluppato un’eccellenza tecnologica e manifatturiera riconosciuta a livello globale: un traguardo testimoniato dalle partnership siglate con i principali operatori mondiali del settore aeronautico.
Contribuire a creare valore nelle comunità nelle quali viviamo e operiamo è parte della missione aziendale di Avio Aero, che ricerca nuove sfide e progetti che siano in grado di agire in 3 aree fondamentali: l’educazione, la salute e l’ambiente.
La Puglia è una regione di grande interesse per Avio Aero che, a Brindisi, ha uno dei suoi stabilimenti principali in cui lavorano circa 650 persone e che, negli ultimi mesi, è stato scelto da General Electric, multinazionale di cui Avio Aero fa parte, come uno dei più importanti centri al mondo per la revisione e manutenzione di turbine impiegate sia nella propulsione navale, sia in campo industriale. Ma non solo. Avio Aero, in partnership con il Politecnico di Bari, ha dato vita nel 2010 all’Energy Factory Bari, un polo di eccellenza relativo allo studio di tecnologie innovative per i settori dell’aerospazio e dell’energia che oggi conta circa 40 ricercatori ed è composto da professionisti esperti, ricercatori e giovani neolaureati. Un vero e proprio modello esemplare di sinergia tra università e impresa per la creazione di eccellenze in grado di coniugare le finalità di ricerca e formazione con quelle dell’innovazione.